Loading...

lunedì 2 marzo 2015

INVASIONE DI RATTI A COLLE DELL'ARA



Una vera e propria invasione di ratti quella delle case della Cooperativa Cassa Edile in località Colle dell'Ara di Chieti  e gli inquilini chiedono l'intervento della ASL e dell Assessore Comunale competente per far bonificare gli alloggi.
In attesa che chi di dovere intervenga e non faccia cadere tutto nell'oblio, è accorso il nostro super eroe Italyman a caccia di topoloni con i suoi super poteri.

IL CENSORINO CONSIGLIA PER RIMETTERSI IN FORMA



TERRIBILE FRANA NELLA STRADA DI SANTA BARBARA


La collina di Chieti è da sempre sottoposta a fenomeni di dissesto idrogeologico e ha bisogno di interventi di consolidamento.
Oggi, Alessandra, ci ha inviato queste foto che ci fanno vedere come è ridotta la strada di Santa Barbara e precisamente dopo la chiesa,dove c'è una vera e propria frana con la terra che si è proprio squarciata ed è rientrata.
A tal proposito, vorremmo sapere cose ne pensa il Prefetto, il Sindaco, il Capo della Protezione Civile e il Presidente della Regione di questo problema e come intendono risolverlo.




domenica 1 marzo 2015

TRATTO DELLA COLONNETTA AL BUIO

Un tratto della Colonnetta, la principale strada di collegamento tra Chieti Centro e lo Scalo, è avvolto dalle tenebre, come documentata dalla foto del nostro reporter Luigino, scattata da dentro la macchina all'altezza dell'ingresso del parcheggio del Conad. 
Infatti, solo l'illuminazione delle attività commerciali rischiara la strada.
Pertanto, chiediamo al bravo e diligente Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Chieti, Geom. Mario Colantonio, di intervenire e di ripristinare l'illuminazione nel tratto mancante, all'incirca dall'intersezione con l'asse Attrezzato fino alla rotonda prima della stazione.


giovedì 26 febbraio 2015

Black out telefonico e della rete internet al Levante

Il Centro residenziale Levante ha, da alcune ore, un black out telecom della rete telefonica e di  internet, che sta causando dei disagi ai residenti.

Non si conoscono, attualmente, le reali cause, anche se probabilmente il danno è causato dal nubifragio che ha colpito l'Abruzzo.


Il Centro Residenziale Levante





STRARIPATI I FIUMI ALENTO E PESCARA

Questa mattina scherzetto della natura, che rende pan per focaccia a un uomo sempre più irrispettoso.
I fiumi Alento e Pescara hanno rotto gli argini, causando disagi a cose e persone.
A tal proposito, come si evince dalle foto, il ponte che collega Via Fieramosca, sotto al cimitero per intenderci, al bivio di Villamagna, è interrotto a causa delle acque dell'Alento che hanno rotto gli argini, mentre a Chieti Scalo, sotto il ponte delle Fascine, è andata peggio al distributore di carburante Dam, completamente isolato.

Il ponte sul fiume Alento è interrotto perché le acque hanno straripato gli argini nei pressi del Bivio di Villamagna, all'intersezione con Via Fieramosca

 Il distributore Dam isolato dalle acque del Pescara, nei pressi del Centro Commerciale Megalò



lunedì 23 febbraio 2015

METTERE IN SICUREZZA LA FONTE DELL'AUGELLO A BRECCIAROLA



Dopo la recente caduta di calcinacci, segnalata dal Super eroe Italyman sul Censorino Teatino e la pulizia delle lussureggianti erbacce sul tetto della Storica fonte - lavatoio comunale dell'Augello, lo staff del Censorino con Italyman chiede alle autorità competenti, con un video - appello, che venga messo in sicurezza lo storico manufatto tutelato dalla Sovrintendenza, poiché prima o poi qualcuno si potrebbe far male, considerato che l'area ha sempre un via vai di gente. Inoltre, si chiede la bonifica dai rifiuti nelle vasche e nell'area del lavatoio comunale, le cui origini affondano nella notte dei tempi.

VEDIAMO A TAL PROPOSITO IL VIDEO  - APPELLO COL NOSTRO SUPER EROE ITALYMAN




IL CENSORINO CONSIGLIA PER RIMETTERSI IN FORMA



IL TEATE 5 STELLE DICE NO ALLA FUSIONE COL CHIETI 5 STELLE





(ASI)- Chieti - Chiuso il sondaggio "Volete o no chiudere definitivamente il meetup Teate 5 Stelle per confluire nel Chieti 1?" con la vittoria dei NO 35 a 30. Ha votato il 64% degli aventi diritto.
Un risultato sicuramente che non farà piacere a qualcuno a pochi mesi dalle elezioni comunali di Chieti che sta ad indicare che di sicuro non ci sarà una fusione pressoché incondizionata come richiesto dal Chieti 5 Stelle.

A questo punto gli scenari sono tre:
1) Il Teate presenterà una propria lista e toccherà allo staff scegliere. In questo caso c'è il serio rischio che Grillo non dia la certificazione a nessuno dei contendenti come già accaduto in Sardegna.
2) Il Teate rinuncia a presentare la lista e contempraneamente rifiuta la fusione lasciando campo libero al Chieti 5 Stelle e la possibilità ai suoi singoli componenti di aderire all'altro gruppo.
3) Per scongiurare la presentazione di due liste e lo spauracchio della non certificazione di entrambe, si riaprono le trattative fra i due gruppi su basi diverse e più equitarie.

Ciò che è certo è che il Movimento 5 Stelle a Chieti è in ritardo rispetto a tutti e non ha attualmente un candidato Sindaco, e il futuro è più fosco che mai. Chi vivrà vedrà che succederà.