Loading...

lunedì 22 dicembre 2014

INTERVISTA A ENRICO RAIMONDI: UN'ALTRA CHIETI E' POSSIBILE ! ! !

Tratto da www.agenziastampa Italia.it

Il Consigliere Comunale Riccardo Di Gregorio parla alla platea della sala convegni del Grande Albergo Abruzzo dove si è svolto l'incontro del soggetto politico "Un'Altra Chieti"


(ASI) - Chieti - Abbiamo intervistato questo pomeriggio l'Avv.Enrico Raimondi, esponente della sinistra teatina che nelle prossime elezioni comunali della primavera 2015 si presenterà ai nastri di partenza con il polo "Un'Altra Chieti" che si oppone sia al candidato del Partito Democratico, Luigi Febo, si al candidato del Nuovo Centro Destra e di Forza Italia, l'attuale Sindaco Umberto Di Primio.
Secondo l'esponente della sinistra teatina, sia Febo che Di Primio rappresentano la stessa corrente politica, il centrodestra, che avrebbe portato Chieti alla rovina, dunque, devono essere combattuti e battuti elettoralmente perché un'altra Chieti è possibile!

Intervista all'avvocato Enrico Raimondi


CIVICRAZIA E LA PALESTRA DELLA FELICITA' A CHIETI



(ASI) - Chieti - Si è svolto nel pomeriggio di sabato 20 Dicembre 2014 il convegno di presentazione di Civicrazia presso il Grande Albergo Abruzzo di Chieti, organizzato dal Dott. Manlio Madrigale con la partecipazione del luminare di psichiatria Prof. Di Giannantonio, la dottoressa della Asl Lanciano - Vasto - Chieti,Livia Caronti,e un ospite d'eccezione: Daniele Berti, l'ideatore della palestra della felicità con lo yoga della risata. L'evento si è svolto davanti a una cinquantina di persone con la presenza dei due candidati sindaco Umberto Di Primio e Luigi Febo.
Civicrazia è formato da una rete nazionale di associazioni civiche tese alla tutela dell'interesse collettivo dagli abusi di potere  e dalle ingiustizie della pubblica amministrazione.
Ha attaccato, il responsabile civicratico Madrigale che, facendo gli "onori di casa", ha parlato dei valori civici di tutela degli interessi del cittadino di Civicrazia, dagli abusi della politica, della giustizia e dai disservizi della sanità. 
 Subito dopo, è seguito l'intervento del Prof. Di Giannantonio che ha sottolineato  la valenza dei valori civicratici del benessere del cittadino a partire da quello psicofisico tramite la palestra della felicità e lo yoga del piacere.
La Dott.sa Livia Caronti ha voluto rimarcare il concetto che dare la felicità a tutti è difficile ma ridare i diritti di cittadinanza alle persone che per malattia hanno perso la possibilità di esercitare alcuni diritti è molto importante, anzi fondamentale e questo dovrebbe essere uno dei fini di Civicrazia.
Ma, il pezzo forte della serata, è stato l'intervento di Daniele Berti, ideatore della "Palestra della Felicità" che ha innanzitutto ringraziato il Prof.Di Giannantonio e spiegato che anche in una riunione politica è importante parlare del valore della risata, alla base della vita della polis e dei principi costituzionali, come ad esempio gli art. 3-4 della Costituzione. Questo perché noi viviamo in un mondo troppo stressato con troppa competizione e continue sollecitazioni esterne che possono portare a conseguenze negative sia per il nostro fisico, sia per la nostra mente. E' stato anche proiettato  il video "Una risate ci salverà" per spiegare la valenza della palestra della felicità con lo Yoga della risata. La vita è una cosa seria, la morte è una cosa seria, bisogna quindi imparare a ridere seriamente, è il motto della "Palestra della Felicità". Non bisogna relegare la risata a dei momenti particolari, ma in realtà la risata è un esercizio fisico che da benessere al corpo umano tramite il diaframma dove è innervato il 75% del sistema parasimpatico che toglie lo stress e migliora le nostre capacità. Infatti, una seduta dello yoga della risata riduce lo stress del 45% e nel giro di tre mesi la vita cambia totalmente. Benefici cardiocircolatori, riduzione dell'ipertensione, riduzione del cortisolo, produzione di serotonina, ossitocina, encefalite che regola il sistema immunitario, oltre ad una serie di benefici generici sull'organismo, con giovamento di tutto ciò che migliora le psicoattitudinalità, la leadership, l'attenzione, la responsabilità, la condivisione e la cooperazione.
Sicuramente una iniziativa molto interessante questa della "Palestra della Felicità"che per motivi terapeutici potrebbe essere applicata in situazioni e strutture di socializzazione e di vita di massa per migliorare l'umore e allontanare lo stress.

domenica 21 dicembre 2014

IL COMUNE SUGLI ADDOBBI E INIZIATIVE NATALIZIE

Nei giorni scorsi abbiamo dato spazio alle lamentele dei commercianti del secondo tratto di Viale Abruzzo che si lamentavano per l'assenza di luminarie e addobbi comunali nel loro tratto di strada, rispetto al primo tratto più vicino alla stazione. Una situazione che è pressoché diffusa in molte zone di Chieti. Infatti, altri commercianti, oltre alle luminarie si lamentano per l'assenza di iniziative natalizie, come altri negozianti di Viale Abruzzo che ci hanno fatto notare come, invece, in Viale Benedetto Croce, la situazione è ben diversa.
A tal proposito, siamo andati a parlare informalmente con l'Ufficio Commercio in Via Vicoli, dove ci è stato detto che le iniziative e gli addobbi natalizi presenti in alcune parti della città, sono stati pressoché totalmente finanziati con soldi dei vari consorzi dei commercianti o donati da privati. Dunque, si suggerisce ai commercianti di Viale Abruzzo e di altre parti della città che ne sentissero la necessità, di creare un consorzio di commercianti per organizzare gli addobbi, le luminarie e le iniziative per le festività. Lunedì 22 andremo noi del Censorino Teatino a parlare con i commercianti di Viale Abruzzo per proporgli l'organizzazione di un evento natalizio che il nostro staff può organizzare.



INTERVISTA A LUIGI FEBO, CANDIDATO SINDACO PD




(ASI) - Chieti - Intervista all'Arch. Luigi Febo, candidato Sindaco del Pd al Comune di Chieti per le elezioni comunali della primavera 2015, intervenuto presso il convegno di presentazione del Movimento Civico "Civicrazia" presso il Grande Albergo Abruzzo di Chieti, organizzato dal responsabile civicratico, il Dott. Manlio Madrigale.






INDIVIDUATA LA PERDITA D'ACQUA IN VIA B.CROCE

Finalmente, a seguito della nostra segnalazione è stata individuata la copiosa perdita d'acqua in Via B.Croce, nei pressi della Banca dell'Adriatico e sono iniziati i lavori di riparazione del danno da parte dell'Ufficio Tecnico Comunale che ringraziamo per l'intervento nonostante i modesti mezzi a disposizione.


venerdì 19 dicembre 2014

ILLUMINARE LA SCALINATA DELLA SCUOLA SANT'ANDREA


Foto Luigino


Continuano le lettere dei cittadini in redazione e in particolare al nostro capo redattore Cristiano Vignali


Gent.mo Dott. Vignali, le scrivo per segnalare lo stato di degrado in cui versa la scalinata che, da via Cavorso, permette l'accesso alla scuola elementare S. Andrea.


A causa dell'insufficienza di illuminazione notturna, limitata a quella poca luce che dai lampioni lontani riesce a filtrare attraverso gli alberi che circondano la scalinata, nelle ore buie il luogo è costantemente frequentato da persone che portano a spasso i cani per farli defecare lungo le scale. Nonostante la rigogliosa vegetazione infestante sia stata recentemente potata, dopo molte proteste, la luce che giunge sui gradini è talmente scarsa da rendere poco visibili gli escrementi dei cani o le lastre di travertino che si sono distaccate da alcuni gradini, con il rischio di calpestare questi rifiuti o di inciampare nei gradini sconnessi.

Sono presenti anche altri rifiuti sicuramente non dovuti ai cani, come fazzolettini di carta, bottiglie di birra rotte e pacchetti di sigarette.

E' necessario che il Comune provveda a riparare i gradini rotti e collocare un lampione che illumini le scale. Ricordo che molti anni fa, il Comune aveva promesso di collocare un lampione in occasione dei lavori che furono eseguiti per ricostruire parte della scalinata, era stata constatata l'immediata possibilità di collegare un punto luce all'impianto di illuminazione del piazzale della scuola o a quello della sottostante via Cavorso, ma nulla è stato fatto e il degrado persiste, è giunto il momento che l'Amministrazione Comunale fornisca una risposta al problema, considerando che si tratta di piccoli lavori facilmente realizzabili con la manodopera interna. L'illuminazione dovrebbe almeno fungere da deterrente contro il degrado notturno.


Ringraziando per l'attenzione, la saluto e auguro serene festività.
Mario

Segnalato presunto eternit alle Industriali di Chieti

Luca, studente dell'Istituto Tecnico Industriale "L.Savoia" di Chieti, ci ha segnalato la presenza di presunto eternit sul tetto di alcuni gazebo all'interno del recinto della scuola,usati come parcheggi interni. A tal proposito, lo studente che si fa portavoce dei compagni, vuol sapere dal massimo dirigente scolastico perché non vengono effettuati dei controlli sulla struttura e perché non viene sostituito l'eventuale rivestimento in eternit.